COS’E’ LA GASTROENTEROLOGIA?

La gastroenterologia è la branca medica che si occupa dello studio e della cura delle patologie riguardanti stomaco, intestino, e sommariamente tutto l’apparato digerente. Il paziente si rivolge al gastroenterologo per un numero molto ampio di sintomi, che vanno da una semplice influenza intestinale fino ad arrivare a situazioni più delicate, come reflusso gastro-esofageo, gastrite, e ulcera.

IN COSA CONSISTE UNA VISITA GASTROENTEROLOGICA?

Nel corso della visita gastroenterologica, lo specialista esegue una dettagliata valutazione diagnostica, andando ad approfondire molti aspetti del paziente: in prima analisi raccoglie tutte le informazioni riguardanti la storia clinica del paziente; successivamente valuta le problematiche gastroenterologiche esistenti che possono riguardare vari aspetti (quali malattie dell’esofago, dello stomaco, dell’intestino tenue , del colon, del retto, del canale anale, del pancreas, del fegato, della cistifellea e delle vie biliari, delle vie respiratorie.

A fine visita lo specialista può decidere di prescrivere al paziente una terapia o di effettuare accertamenti specialistici, come ad esempio endoscopie o lastre.

QUALI SONO LE PATOLOGIE TRATTATE?

Le principali patologie trattate del gastroenterologo sono numerose:

  • Celiachia: è un’intolleranza al glutine (sostanza proteica presente in avena, frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta e triticale);
  • Sindrome dell’intestino irritabile: le patologie funzionali dell’intestino hanno diversi aspetti in comune, sono sindromi cliniche ad andamento cronico ricorrente in assenza di alterazioni strutturali evidenti. La sindrome dell’intestino irritabile (SII), insieme al reflusso gastroesofageo (GERD), sono tra le più comuni patologie funzionali;
  • Reflusso: reflusso gastroesofageo è il passaggio retrogrado di piccole quantità di contenuto gastrico  allo stomaco all’esofago;
  • Stitichezza: è un disturbo molto comune sopratutto nelle donne e nelle persone al di sopra di 65 anni di età;
  • Emorroidi: sono dilatazioni varicose delle vene emorroidarie del retto e dell’ano e rappresentano tuttavia il disturbo più comune dell’ultimo tratto del canale intestinale; solitamente si sviluppano con l’aumentare dell’età, l’aumento del peso ponderale, l’eccessivo sforzo per evacuare le feci , la presenza di feci molto dure ,la gravidanza e fattori ereditari;
  • Meteorismo: è una condizione clinica che fa riferimento ad uno accumulo in quantità eccessive di gas nel tratto digerente.

I NOSTRI SERVIZI

Il Laboratorio Pasteur oltre alla visita gastroenterologica offre anche la seguente indagine diagnostica:

  • BREATH TEST